Tante le denunce per interventi di chirurgia plastica fatti male

Tante le denunce per interventi di chirurgia plastica fatti male

Lo sai che ogni anno in Italia vengono registrate circa 10mila denunce per interventi di chirurgia plastica mal eseguiti?

Circa 1 paziente su 5 si opera nuovamente per porre rimedio o migliorare i risultati del primo intervento, spesso eseguito da medici senza la specializzazione in chirurgia plastica o che operano con materiali scadenti e non conformi alle normative della Comunità Europea.

Scegliere con cura il proprio chirurgo di riferimento è la prima regola da seguire se si vuole migliorare il proprio aspetto, fermare i segni del tempo e regalarsi forme nuove.

Scelte fatte in modo avventano e frettoloso, solo in base al costo più basso di una determinata operazione, pregiudicano la salute e la buona riuscita di un intervento.

Il consiglio è sempre quello di rivolgersi a un chirurgo plastico che ha ottenuto la specializzazione, che visiti e operi in una struttura sanitaria adeguata per gestire eventuali complicanze operatorie e post-operatorie.

Durante la visita pre-operatoria bisogna assicurarsi che il medico faccia fare tutti gli esami necessari, dia tutte le informazioni dettagliate circa le modalità dell’intervento, la sua durata e i risultati che si andranno ad ottenere, in modo da evitare brutte sorprese una volta terminata l’operazione.

È molto importante prendersi tutto il tempo necessario durante il colloquio con lo specialista, in modo da fugare ogni dubbio e avere le risposte a tutte le domande da sottoporgli; è compito del chirurgo plastico ascoltare con attenzione eventuali dubbi e problematiche di ogni singola paziente, rispondendo in modo competente e esaustivo a ogni singola perplessità.

È bene inoltre ricordare che un intervento chirurgico presuppone spesso l’inserimento di materiali estranei all’interno del corpo, come protesi o filler, e questi devono essere di qualità, sicuri, sterilizzati, biocompatibili e rispondere ai requisiti CE.

Se così non fosse c’è il rischio di infiammazioni e reazioni allergiche anche molto pericolose anche con intervneti poco invasivi, anche i cosidetti “ritocchini” devono sempre essere eseguiti da un chirurgo plastico specialista, e non certo da un dermatologo o un operatore estetico qualsiasi.

Per saperne di più leggi anche: l’importanza-di-affidarsi-a-un-chirurgo-plastico-specialista.

2019-03-25T14:56:00+00:00gennaio 9th, 2019|News|
WhatsApp WhatsApp