Mommy Makeover2022-07-27T18:30:48+02:00
schisi del lobo auricolare

Chirurgia del corpo

Quanto tempo dopo la gravidanza devo aspettare per sottopormi al mommy makeover?2019-09-13T18:33:31+02:00

Dovresti aspettare di essere mentalmente e fisicamente pronto a subire un Mommy Makeover. Dovresti avere un peso post-gravidanza stabile da qualche mese. Guadagnare o perdere una quantità significativa di peso dopo il Mommy Makeover può influire negativamente sui risultati. Inoltre, in caso di intervento chirurgico al seno, si consiglia di attendere almeno 3 mesi dopo aver terminato l’allattamento. Devi essere nella giusta mentalità prima di sottoporti al Mommy Makeover per ottimizzare il tuo recupero e il benessere di te e della tua famiglia. Devi essere pronto a fare qualcosa di buono per te e la tua autostima.
Una mamma felice e fiduciosa è una parte cruciale di una famiglia felice!

Devo aspettare di finire di fare figli prima di sottopormi al mommy makeover?2019-09-13T18:31:52+02:00

Sì. Sebbene alcune procedure possano essere eseguite per migliorare il tuo aspetto tra i parti, un completo mommy Makeover viene eseguito al meglio dopo il completamento della famiglia. Ulteriori gravidanze possono causare recidive di lassità mammaria, addominale e vaginale e compromettere i risultati. Gli interventi di revisione sono spesso più difficili e possono portare a risultati non ottimali.

Quanto ci vorrà per riprendermi?2019-09-13T18:29:49+02:00

Questa è la domanda più comune che ricevo dai pazienti desiderosi di sottoporsi a alla chirurgia della mommy makeover. Le mamme sono in genere il nucleo dell’unità familiare e comprendiamo che essere fuori servizio ha un impatto sulla intera famiglia. Sebbene il ritorno all’attività dipenda in gran parte dalla procedura specifica, la maggior parte dei pazienti non è in grado di svolgere la maggior parte delle attività per almeno una settimana. Dopo questo, le mamme tornano al “dovere di mamma” in modo leggero e progressivo. Queste attività includono alzare i bambini da una posizione seduta, preparare piccoli pasti, fare passeggiate leggere intorno all’isolato e compiti domestici leggeri. La maggior parte dei pazienti è pronta a tornare al lavoro in una decina di giorni e tornare alla maggior parte delle attività quotidiane entro il primo mese. Dopo 6 settimane, puoi tornare alle attività complete, tra cui la alzare i bambini dalla posizione eretta e l’esercizio completo. Detto questo, più aiuto hai, meglio è! Avere papà, nonni o una tata che ti aiuta mentre ti stai riprendendo è incredibilmente utile e riduce lo stress mentre ti riprendi.

Mommy Makeover

Mommy Makeover è un termine usato per comprendere una varietà di procedure chirurgiche per aiutare le mamme a recuperare il loro corpo pre-bambino. 

Il Mommy Makeover può essere personalizzato per soddisfare le esigenze di ciascuna donna: dai problemi vaginali ai cambiamenti nella distribuzione del grasso nelle aree dell’anca e dei glutei, dalla chirurgia del seno all’addominoplastica.

Dieta ed esercizio fisico sono sicuramente molto importanti, ma purtroppo non tutto ciò che cambia dopo la gravidanza può essere riparato in palestra o con una dieta.

Gli interventi chirurgici possono quindi essere su tre distretti principali (seno, addome e area genitale) e altri secondari (gambe e glutei). 

Spesso vengono eseguiti interventi combinati, ovvero si associa un intervento ad un altro, in modo tale da avere un’unica anestesia, un recupero post-operatorio unico con tempi di recupero più rapidi e ritorno alla vita relazionale e lavorativa il prima possibile.

Seno

Il seno subisce cambiamenti significativi con la gravidanza e cambiamenti ancora maggiori con l’allattamento. 

Gli ormoni spesso causano l’ingrandimento del seno e allentano i legamenti che mantengono il seno alto e ben saldo sulla parete toracica. 

Con l’allattamento al seno, l’aumento e la diminuzione costante del seno e le forze create da un bambino durante lo svezzamento esacerbano i cambiamenti già creati durante la gravidanza. 

Sollevamento del seno, riduzione del seno, aumento del seno o una combinazione di questi interventi possono aiutare a restituire alle donne il seno tonico che avevano prima della gravidanza. 

Durante il sollevamento o la riduzione del seno, il capezzolo e l’areola possono anche essere ridotti per un aspetto più proporzionale. 

È possibile utilizzare una varietà di tecniche per ottenere i risultati desiderati.

Addome

Dopo la gravidanza molte donne presentano smagliature, pelle flaccida e grasso in eccesso nell’area dell’addome inferiore. 

Alcune donne soffrono anche di diastasi addominale, ossia l’allargamento ed eccessiva separazione della muscolatura retto-addominale centrale, che può influire sulla forza dell’addome e mostrare una pancia dall’aspetto “rilassato”. A peggiorare le cose, le donne che hanno subito il taglio cesareo hanno spesso cicatrici scarsamente curate che legano la parte inferiore della pelle dell’addome, creando ancora più un aspetto da “snoopy”. 

Sfortunatamente, gli esercizi di solito non funzionano per riparare la diastasi dei muscoli retti e molte donne affermano che, indipendentemente dalla dieta e dall’esercizio fisico, non possono perdere questo eccesso di pelle e grasso dell’addome inferiore. 

L’addominoplastica è una procedura che rimuove questo eccesso di pelle e grasso dell’addome inferiore e ripara i muscoli che sono stati separati durante la gravidanza. 

Glutei e fianchi

Alcune donne sperimentano cambiamenti nella zona dell’anca e dei glutei dopo il parto, aumentando di peso, perdendo volume o avendo cedimenti in queste aree. 

Allenarsi regolarmente e seguire una dieta può essere estremamente difficile dopo il parto. 

Il tuo tempo e la tua energia sono per lo più spesi per i tuoi figli e difficilmente hai tempo per te stessa. 

Procedure di liposuzione in varie parti del corpo permettono di aspirare ed eliminare l’adipe in eccesso in distretti corporei specifici, mentre un lifting o una gluteoplastica potrebbero essere in grado di risolvere gli antiestetici cedimenti di volume.

Ringiovanimento vaginale

Dopo il parto, molte donne sperimentano incontinenza genito-urinaria, lassità vaginale a causa della separazione dei muscoli pelvici o danni ai nervi, che si verificano durante la gravidanza o il parto. 

La vaginoplastica può risolvere alcuni di questi sintomi e può essere combinata con la labioplastica per migliorare l’aspetto e la funzione della regione genitale.

Richiedi informazioni su questa pratica

    Il dott. Juri Tassinari opera e riceve in diversi centri specialistici.
    Se fosse necessario un incontro in studio, preferiresti incontrarlo a…
    RiccioneBolognaMilanoTrento

      dichiaro di aver letto l’informativa privacy

    Torna in cima