Filler occhiaie

Sempre crescente è il numero delle persone che si rivolgono alla medicina estetica per cercare soluzioni non chirurgiche al problema delle occhiaie.

Senza distinzione di sesso, sia nelle donne che negli uomini, la zona di pelle attorno agli occhi tende ad assottigliarsi e indebolirsi, accentuando l’effetto di uno sguardo appesantito e eccessivamente rilassato.

Occhiaie: le cause

La pelle della zona intorno agli occhi è, per costituzione, sottile e povera di grasso.

Con il naturale invecchiamento si assottiglia sempre di più, perdendo tono ed elasticità.

Così le occhiaie si accentuano e diventano sempre più evidenti.

Possono essere caratterizzate da un colore più scuro rispetto a quello del viso, con ombreggiature bluastre e possono creare un rigonfiamento, creando le fastidiose e antiestetiche “borse”.

Le cause della formazione delle occhiaie sono:

  • l’invecchiamento anagrafico;
  • disturbi della microcircolazione;
  • ereditarietà (con fattore familiare di predisposizione ad avere le occhiaie);
  • sensibilità agli agenti esogeni atmosferici (vento, freddo, caldo eccessivo);
  • abitudini di vita sbagliate.

A questo proposito, dobbiamo dire che situazioni di stress, la mancanza delle necessarie ore di sonno e riposo, il lavoro prolungato al computer, l’uso continuativo dello smartphone o della televisione possono contribuire ad accentuare l’evidenza delle occhiaie o addirittura formarle.

Un’altra causa importante è anche la cattiva alimentazione.

Infatti, una dieta ricca di sale e povera di fibre può provocare la comparsa di occhiaie ola caratteristica colorazione più scura.

Anche la carenza di ferro è importante, perché l’anemia può conferire alla zona perioculare una particolare colorazione ambrata.

Pertanto, è necessario nutrirsi con adeguato apporto di carni rosse, crostacei, spinaci e legumi per ripristinare il colore naturale dell’incarnato e favorire la scomparsa delle occhiaie.

La carenza di vitamina B è un’altra causa della formazione delle occhiaie e dunque può rendersi necessario correggere le abitudini alimentare e far ricorso a integratori.

Così come le occhiaie possono essere provocate da scarsa idratazione o ritenzione idrica.

Dunque, vale sempre la regola di bere 2 litri di acqua al giorno.

I fillers

I fillers sono la soluzione della medicina estetica alla comparsa delle occhiaie perché riescono a ripristinare i volumi dell’area del contorno occhi e a correggerne gli inestetismi.

I fillers sono generalmente composti di acido ialuronico, una sostanza che trova largo impiego negli interventi di medicina estetica.

L’acido ialuronico è una sostanza organica, biocompatibile con l’organismo umano, facilmente riassorbibile e generalmente ben tollerata.

I fillers sono perciò in grado di essere riassorbiti gradatamente dall’organismo e mantengono un effetto benefico sulle occhiaie per un periodo prolungato.

Con l’ausilio di aghi molto sottili, lo specialista inietta i fillers, che producono un effetto distensivo sulla cute e ridonano un colore naturale.

In base al tipo di occhiaie da correggere, il medico estetico decide come posizionare il filler, se in profondità o in superficie rispetto all’epidermide, modulando le micro-iniezioni nell’area da trattare.

Con la tecnica dei fillers si possono trattare sia le occhiaie caratterizzate da colore scuro e violaceo sia quelle provocate da rilassamento dell’area sotto oculare.

Ma anche quelle genetiche, ovvero quelle occhiaie che non sono comparse con l’avanzamento dell’età ma sono caratteristica genetica e fisionomica della paziente.

In alcuni casi, le occhiaie non si limitano alla zona immediatamente sotto l’occhio, ma si estendono fino allo zigomo, col la loro specifica colorazione e il rilassamento dei tessuti.

Anche in questi casi più severi il filler è un ottimo aiuto e l’aspetto generale dello sguardo può essere migliorato, restituendogli tensione e freschezza.

Filler occhiaie: le sedute del trattamento

Come ogni trattamento di medicina estetica effettuato con materiali biocompatibili, le sedute di fillers alle occhiaie vanno ripetute a distanza di tempo perché se ne possa conservare l’effetto.

Questo garantisce un approccio non invasivo alla cura di questo inestetismo, nonché la possibilità di correggere il difetto, qualora il risultato ottenuto non sia quello desiderato dalla paziente.

Si tratta, ad ogni modo, di trattamenti non dolorosi e non invasivi che si possono effettuare in ambulatorio e permettono un recupero immediato.

Infatti, non è necessario un tempo di degenza e l’effetto finale è fin da subito evidente, con un aspetto degli occhi, del viso e dello sguardo naturale, più fresco e decisamente ringiovanito.

Fillers occhiaie: effetti indesiderati?

Per la naturale composizione dei fillers occhiaie, non vi sono effetti collaterali successivi al trattamento, degni di nota.

Il materiale delle iniezioni è del tutto naturale e accettato dall’organismo e non vi sono rischi di rigetto o di infiammazioni.

L’unico evento che potrebbe verificarsi è un leggero gonfiore nell’area inoculata o la presenza – peraltro rara – di piccole ecchimosi dovute all’azione dell’ago durante le micro-iniezioni.

Ad ogni modo, si tratta di complicanze del tutto accettabili e trascurabili che scompaiono in poche ore.

Piuttosto è importante sottolineare che immediatamente dopo ogni trattamento di fillers è consigliabile non esporsi alla luce diretta del sole ed evitare di praticare attività sportiva intensa.

Richiedi informazioni su questa pratica

    Il dott. Juri Tassinari opera e riceve in diversi centri specialistici.
    Se fosse necessario un incontro in studio, preferiresti incontrarlo a…
    RiccioneBolognaFaenzaMilanoTrento

      dichiaro di aver letto l’informativa privacy