Le labbra rappresentano da sempre un dettaglio fondamentale nella bellezza del viso di una donna. L’abilità del medico estetico deve essere quella di rimodellare le labbra preservandone l’armoniosità e la naturalezza.
I
filler per le labbra esistono da molti anni, ma la ricerca è sempre impegnata a realizzare tecniche nuove e più performanti.
Un esempio attualmente molto apprezzato è la tecnica denominata “
Russian lips”.

Origine e tecnica

Il nome racconta l’origine geografica di questa tecnica, ispirata alle labbra perfette delle famose matrioske russe. Il trattamento filler può essere somministrato mediante varie tecniche: lineare, verticale, a ventaglio o a microtunnel. Nel caso delle Russian lips si utilizzano micro iniezioni verticali di acido ialuronico lungo tutto il bordo del vermiglio (parte superiore), in più punti allineati, concentrati soprattutto nel labbro superiore.

Russian lips: come cambiano le labbra

Con la tecnica Russian Lips si possono ottenere più risultati: innanzitutto, la forma viene rimodellata acquisendo maggior volume, si perfezionano i lineamenti (il contorno labbra) e le rughe intorno al vermiglio vengono riempite.
Le labbra risulteranno
alte e piatte con l’arco di Cupido decisamente accentuato.
Cos’è l’arco di Cupido? Si tratta del
prolabio, cioè del solco naturale che, posizionato tra il naso e le labbra, dona alla bocca la sensuale forma a cuore. Questa tecnica è in grado infatti di accentuare il bordo del labbro, mettendo appunto in risalto l’arco di Cupido creando un effetto di ombre che rende più sensuale e attraente tutta la bocca.

Russian lips sì, duck lips no

Quante volte abbiamo visto gli effetti devastanti di un filler labbra fatto male sulla bocca di attrici e showgirl. Purtroppo, a volte si tende a esagerare ed è proprio per questo che è necessario affidarsi sempre a professionisti capacida un lato di porre dei limiti, dall’altro di padroneggiare con competenza le tecniche migliori e più adatte al caso specifico. Ecco, con Russian lips non vedremo le cosiddette labbra a papera (duck lips), turgide e gonfie, quanto piuttosto labbra piatte e prominenti verso l’alto, armoniose, proporzionate e con una piacevole forma tondeggiante e sinuosa.

Perché l’acido ialuronico

L’acido ialuronico è il protagonista principale dei filler Russian lips in quanto sostanza naturale prodotta dal nostro organismo, ma destinata fisiologicamente a diminuire con l’invecchiamento. Esso preserva idratazione, elasticità e resistenza della pelle, caratteristiche che tendono a ridursi con l’età. Ecco perché con i filler labbra (o viso) è possibile contrastare questa tendenza, garantendo più a lungo un aspetto giovanile ed esteticamente piacevole.

Russian lips: trattamento e raccomandazioni

Prima di effettuare le microiniezioni con aghi sottilissimi sarà applicata, nella zona interessata, una crema anesteticaper alleviare l’eventuale fastidio che il filler può provocare. La durata del trattamento Russian lips dura dai 10 ai 20 minuti. Al termine della procedura si potrà avvertire gonfiore nella zona trattata; esso può durare qualche giorno, ma ne varrà la pena perché il risultato finale desiderato sarà presto evidente e soddisfacente. Subito dopo le iniezioni e nei giorni a seguire è consigliabile non applicare rossetti o altro sulle labbra.

Inoltre, per massimizzare e prolungare gli effetti (variabili dai 6 ai 12 mesi) è necessario non esporsi molto al sole, evitare lampade abbronzanti e non fumare. Lo stile di vita, mirato a non stressare il viso e di conseguenza le labbra, è infatti fondamentale per ottenere la migliore resa possibile del filler Russian lips. Il trattamento è poco invasivo, il costo non è elevato ed il risultato è assicurato.