L’antiestetico eccesso di grasso sotto le braccia si può eliminare con l’intervento di lifting delle braccia.

La chirurgia plastica permette oggi di migliorare l’aspetto e la funzionalità delle braccia in maniera sicura e definitiva.

Cosa si intende per eccesso di pelle sulle braccia?

L’irregolarità dei tessuti del muscolo tricipite, conosciuto come eccesso cutaneo sotto le braccia, è una situazione molto comune in diverse persone.

Questa può essere causato da:

  • importanti perdite di peso (avvenute dopo uno stato di obesità);
  • la patologia denominata lipedema (l’accumulo di grasso sottocutaneo in arti inferiori e superiori).

Spesso chi ha questa irregolarità non riesce a risolverla né con diete né con dell’attività fisica, per questo ci si rivolge ad un medico estetico o chirurgo plastico.

L’accumulo di adipe (grasso) nella parte sottostante le braccia avviene sia per motivi genetici che per lo stile di vita.

Solitamente il nostro corpo tende a distribuire il grasso in maniera omogenea nelle varie zone, ma quando ciò non accade, si creano delle aree in cui il grasso è maggiormente localizzato.

Le persone obese reduci da una dieta dimagrante si ritrovano ad avere degli accumuli di grasso in alcune zone, che si presentano flaccide.

Questi residui di grasso non sono facili da assorbire in maniera “naturale” e ci si affida alla chirurgia per risolvere questa situazione antiestetica.

L’obiettivo del lifting alle braccia

Il lifting alle braccia è un intervento chirurgico che consente di ottenere una tonicità non presente nelle braccia.

L’obiettivo è avere un tono cutaneo migliore con una riduzione della circonferenza e volume del braccio, quindi la sua forma in toto.

Gli strascichi di adipe andranno eliminati e le braccia ritorneranno alla loro giusta dimensione.

Questo tipo di intervento di chirurgia estetica corregge i difetti degli arti superiori, rimodellandone la cute ed eliminando il grasso localizzato.

La tecnica di lifting della fascia interna delle braccia è indicata per i pazienti che soffrono del rilassamento cutaneo, anche dovuto all’invecchiamento delle braccia stesse.

La pelle del paziente sarà più tonica e non più fine (situazione causata invece dalla perdita di elasticità avuta anche con il passare del tempo).

In cosa consiste l’intervento di lifting delle braccia?

Il chirurgo in un primo incontro con il paziente, valuta se si è affetti da malattie cardiovascolari o si soffre di diabete, se il paziente fuma e quali sono le sue abitudini di vita.

Il medico prende visione de:

  • la tonicità della cute;
  • i tessuti sottocutanei e muscolari;
  • le smagliature presenti nella zona delle braccia;
  • la quantità di eccesso adiposo.

Sarà compito del chirurgo descrivere al paziente lo svolgimento dell’intervento e le cicatrici finali, la loro lunghezza e dove si presenteranno.

Nel caso in cui la zona sia elastica è possibile effettuare una liposuzione.

La liposuzione va eseguita in anestesia locale con delle incisioni di minore entità, asportando la cute in eccesso riducendo la circonferenza del braccio.

L’eccedenza cutanea viene poi rimossa attraverso un’incisione, questa in anestesia locale o generale.

Il chirurgo va così a tracciare dei segni nella zona in cui va asportato il tessuto (nella piega bicipitale).

Le cicatrici saranno presenti, ma nascoste, dall’ascella sino al gomito, cioè fra la parte anteriore e posteriore del braccio.

Il lifting delle braccia garantisce al paziente una correzione dell’eccedenza di grasso nella parte interna del braccio, dove avviene l’incisione.

La pelle non risulterà più flaccida, e la morfologia del braccio viene rimodellata completamente.

Chi può sottoporsi al lifting delle braccia?

L’intervento è consigliato per:

  • uomini e donne;
  • persone che hanno avuto un calo ponderale del peso;
  • pazienti con obesità localizzata;
  • lipodistrofia delle braccia (mancanza di tessuto adiposo, in cui i muscoli risultano poco tonici e le vene ingrossate e sporgenti);
  • persone con segni precoci di invecchiamento.  

I rischi ed il post-operatorio

Il lifting delle braccia è una procedura chirurgica semplice e dai risultati soddisfacenti, è importante affidarsi ad uno specialista in chirurgia plastica.

Alcune complicazioni sono possibili, quali:

  • sensibilità della cute;
  • edema moderato.

Questi sono eventi che tendono a scomparire in 10 giorni.

I dolori del post-operatorio sono sopportabili e al paziente viene solitamente consigliato di assumere degli analgesici.

Il paziente può riprendere le attività lavorative dopo un paio di settimane e l’attività sportiva dopo un mese.

È consigliata la riduzione dell’uso di sigarette, poiché il fumo può rallentare la guarigione.

Il risultato del lifting delle braccia è visibile dopo 4 mesi, con la scomparsa totale delle ecchimosi e la pelle tornerà allo stato naturale.

Per la diminuzione di rischi legati all’intervento, è necessario che il paziente segua le indicazioni del chirurgo sia prima che dopo l’intervento.