L’invecchiamento del collo non è solo cutaneo, ma interessa anche il muscolo platisma e il tessuto adiposo.
Oggigiorno ringiovanire il collo senza ricorrere a trattamenti invasivi è possibile attraverso il trattamento della tossina botulinica.
Vediamone l’efficacia e tutto quello che è utile sapere per scegliere questa tecnica.

A proposito di botulino

Il botulino è un trattamento non chirurgico somministrato tramite iniezione e, una volta applicato, andrà a bloccare degli impulsi nervosi ai muscoli del corpo, tanto da non riuscire più a contrarsi.

Il botox è utilizzato e ha una grande efficacia nella riduzione delle linee del volto dettate dall’invecchiamento e le rughe, fornendo un aspetto più liscio e tonico.

Molte persone ormai scelgono il botulino come somministrazione cutanea per porre rimedio ai segni dell’età e per avere un aspetto naturale a viso e collo.

Il trattamento del platisma con il botulino

Correggere le piccole rughe, la pelle poco tonica e gli inestetismi che caratterizzano il collo è possibile con l’intervento chirurgico di lifting del collo.
Ma una valida alternativa, dal risultato veloce e sicuro che non necessita del bisturi, è il trattamento di botulino.

Prima di affrontare dei trattamenti estetici le donne devono ricordare di prendersi sempre cura della cute del collo con crema idratante da massaggiare sulla zona, dal basso verso l’alto per contrastare la forza di gravità.

Studi clinici nella medicina estetica confermano oggi che è facile trattare il muscolo platisma con la tossina botulinica, perché con il trascorrere del tempo si formano le cosiddette bande platismatiche, dei cordoni lungo il collo che in alcuni casi sono molto visibili.

La tossina botulinica è ampiamente utilizzata in medicina estetica per la sua azione miorilassante.

Il botulino permette la distensione dei muscoli, agendo direttamente sulla loro contrazione: in questo modo le rughe del viso e del collo risulteranno spianate e la pelle più compatta e liscia.

Cosa dobbiamo sapere sul platisma

Il collo ha una forma concava ed è soggetto alla forza di gravità: inoltre non vi sono legamenti che aiutano la cute del collo a essere mantenuta, subendo così l’effetto dei continui movimenti della testa e della cute, che di conseguenza si riempirà di rughe.

Il platisma è una fascia di tessuto che si trova nella regione del torace, del collo e del viso; il muscolo platisma è di dimensioni espansive, con un’ampia larghezza che abbraccia la clavicola ed il lato del collo. Il muscolo si restringe di dimensioni una volta raggiunto il collo; le fibre muscolari del platisma si trovano in tutta la regione inferiore del viso, compresa la pelle, i tessuti e altre ossa della bocca.

Il botulino viene utilizzato sul collo per attenuare l’azione del muscolo platisma e anche per trattare la cute per rendere la pelle più liscia.

La tossina botulinica viene utilizzata per attenuare il muscolo platisma che solitamente determina la comparsa di fastidiose rughe orizzontali del collo. Le iniezioni di botulino in questa zona consentiranno l’eliminazione dell’inestetismo, miglioreranno l’estetica del collo e “l’effetto lifting” sarà immediato.

Come avviene il trattamento per il ringiovanimento del collo?

Quando la tossina botulinica viene iniettata nelle fasce verticali del collo, questa rilasserà i muscoli dinamici rendendoli meno prominenti e risultando così un collo più giovane.

La durata dei risultati del trattamento sembra legata a delle variabili: alcune testimonianze hanno riferito che l’effetto inizia ad essere evidente entro le prime 24-72 ore e che il picco massimo del trattamento si raggiunge dopo 30 giorni dall’iniezione.

La durata della tossina botulinica va dai 3 ai 6 mesi.

La richiesta di tossina botulinica per la correzione del platisma viene fatta maggiormente da donne con più di 40 anni, per tanto è necessario dire che in pazienti over 50 (rispetto ai quarantenni) i risultati possono risultare differenti poiché la pelle perde molta elasticità dermica.

Come in ogni trattamento con la tossina botulinica è probabile che appaiono sulla zona trattata dei lievi rossori o gonfiori, nel punto in cui è stata effettuata l’iniezione.
Questo avverrà per poche ore e scompariranno in una settimana.

La sicurezza del botulino.

Sono molte ormai le persone in tutto il mondo che considerano le iniezioni di botulino efficaci più di altri trattamenti per ridimensionare la propria pelle; è sempre consigliabile affidarsi a medici specializzati nelle tecniche con tossina botulinica, da mani esperte e specializzate in medicina estetica, per poter avere risultati di gran lunga migliori dei filler, essendo un prodotto (il botulino) altamente testato.

Le iniezioni di tossina botulinica sono molto sicure e non dannose per l’organismo, nel caso specifico del platisma, questo farmaco non creerà problemi di respirazione o deglutizione.