La liposuzione, chirurgia del rimodellamento corporeo, non è un semplice modo per perdere peso.

È un intervento chirurgico a cui si giunge solamente se la dieta e uno stile di vita sano non sortiscono gli effetti desiderati sulle adiposità localizzate.

Se l’intervento viene eseguito dalle mani esperte di un professionista la silhouette apparirà più armoniosa e tonica.

Liposuzione: chi può farla?

Con la liposuzione si rimodella il corpo eliminando i depositi di grasso in zone critiche come:

  • Addome.
  • Braccia.
  • Dorso.
  • Fianchi.
  • Glutei.

Possono sottoporsi tutti alla liposuzione?

Sarebbe bello rispondere di sì, ma in realtà non tutti possono sottoporsi a liposuzione, e un bravo chirurgo non ha timore di dire no al suo paziente.

Il motivo è molto semplice.

Poiché la liposuzione, anche nota come liposcultura, di fatto “svuota” zone del corpo dal grasso accumulato, è molto importante che il tessuto di contenimento, ovvero la pelle e tutta l’impalcatura che la sostiene, sia reattivo.

Con questo si intende che la pelle deve poi avere la capacità naturale di riadattarsi alla nuova forma del corpo.

Questo può avvenire solo se la pelle ha una naturale buona elasticità e la valutazione del chirurgo, in questo caso più che mai, è fondamentale.

Questa valutazione incide anche sulla decisione della quantità di grasso da asportare.

La liposuzione, per i suddetti motivi, non è dunque lo strumento idoneo in caso di obesità, ma è lo strumento perfetto per chi mostra sporgenze antiestetiche in punti ben precisi.

Liposuzione: il paziente ideale

La liposuzione presuppone uno stato di salute sano e abbastanza equilibrato, il che presuppone che il candidato ideale è una persona che non subisce forti oscillazioni di peso, ha una vita piuttosto attiva e conduce uno stile di vita generale equilibrato.

Questo significa che una volta ridefiniti i contorni della silhouette è molto importante tenersi fisicamente attivi affinché, soprattutto se si è soggetti predisposti all’accumulo di grasso, tali accumuli vengano scongiurati.

L’intervento di liposuzione: i preparativi

La liposuzione è un intervento chirurgico a tutti gli effetti, per questo è indispensabile una fase preparatoria da seguire, su indicazione del professionista che lo eseguirà, scrupolosamente.

Ai rituali esami quali elettrocardiogramma, analisi di sangue ed urine, il chirurgo può richiedere ulteriori esami specifici.

Nelle settimane che precedono l’intervento è senz’altro imperativo evitare l’uso di alcuni medicinali che possono compromettere la riuscita dell’intervento ed osservare uno stile di vita molto equilibrato.

Per quanto concerne il fumo, l’astensione andrebbe iniziata un paio di mesi prima dell’intervento, poiché la nicotina interferendo con la circolazione, potrebbe compromettere l’elasticità tissutale.

Il chirurgo potrebbe prescrivere l’assunzione di un antibiotico nei giorni che precedono l’intervento a prevenzione e tutela da eventuali infezioni.

L’intervento di liposuzione: l’esecuzione

L’intervento di liposuzione, a seconda delle aree da trattare, può durare da 1 a 4 ore e si esegue in anestesia generale o locale.

Prima di eseguire l’intervento il team traccia delle linee sulle zone da trattare per segnare precisamente i punti in cui intervenire e le aree in cui aspirare l’adiposità in eccesso.

L’aspirazione del grasso viene effettuata con una sottile cannula ed il materiale prelevato viene osservato continuamente affinché risulti sempre “puro”.

Alla fine dell’intervento il chirurgo, per favorire il drenaggio, può inserire un tubicino di drenaggio per le successive 24 ore.

Il paziente viene dimesso, in caso di anestesia generale, dopo una notte di osservazione, mentre in caso di anestesia locale dopo alcune ore.

È molto importante, all’atto delle dimissioni, camminare da subito per evitare la formazione di trombi.

Dolori, intorpidimento, lividi, bruciori sono tutti effetti che si possono verificare nei giorni successivi all’intervento, ma che svaniscono in una decina di giorni.

Quando sarà visibile il risultato finale?

Il risultato dell’intervento potrà cominciare ad essere apprezzato già dopo 2 settimane dall’intervento, ma solo dopo due mesi il gonfiore postoperatorio svanisce del tutto, rendendo visibile il corpo perfettamente modellato e armonioso.

Il risultato dell’intervento è di lunga durata, ma a patto che ci si prenda cura del proprio corpo, come abbiamo già accennato, vivendo in modo attivo e con uno stile generale di vita equilibrato.

Bisogna avere cura del proprio corpo e del proprio benessere a 360 gradi, soprattutto dopo il sacrificio dell’intervento.

dott. Juri Tassinari