La dermochirurgia oncologica

La dermochirurgia oncologica è una branca della medicina che si occupa di diagnosticare e curare patologie della cute, per le quali molto spesso si rende necessario anche un trattamento chirurgico.

La chirurgia infatti, può risolvere positivamente alcune situazioni con complicanze e portare svariati benefici che hanno come obiettivo evitare degenerazioni difficilmente risolvibili.

La pelle

La pelle, essendo un organo protettivo molto importante e complesso, presenta numerose cellule dalle quali possono nascere lesioni tumorali

Essa è composta da più strati. In particolare, l’epidermide, che è lo strato superiore, è composta da 3 tipi principali di cellule:

  • Cellule squamose: le cellule della parte esterna che vengono costantemente rinnovate.
  • Cellule basali: cellule della parte inferiore dell’epidermide, chiamata lo strato di cellule basali. Si dividono costantemente per formare nuove cellule per sostituire le cellule squamose della superficie cutanea.
  • Melanociti: Queste cellule creano il pigmento scuro chiamato melanina, che dà alla pelle il suo colore. La melanina agisce come la protezione solare naturale del corpo, proteggendo gli strati più profondi della pelle da alcuni degli effetti dannosi del sole. Per la maggior parte delle persone, quando la pelle è esposta al sole, i melanociti producono più pigmento, generando la pelle più scura o abbronzata.

L’epidermide è separata dagli strati più profondi della pelle dalla membrana basale. Quando una neoplasia della pelle diventa più avanzato, generalmente cresce attraverso questa barriera e negli strati più profondi.

Lesioni benigne e maligne

L’attenzione di questa tipologia di chirurgia è posta su lesioni benigne della pelle, come le lesioni cistiche o i nevi, e lesioni invece più pericolose, come i tumori cutanei

I più frequenti sono i carcinomi che nascono dalle cellule epiteliali, quelle di rivestimento dell’epidermide. il melanoma, invece, nasce dai melanociti, le cellule che producono melanina.

I carcinomi, che sono curabili, si dividono in basocellulari (80%) e spinocellulari (20%) , mentre il melanoma, nonostante occupi solo una piccola fetta dei tumori cutanei, può essere molto aggressivo.

Questo tipo di tumore può essere comunque ugualmente curabile, soprattutto se diagnosticato in fase precoce.