L’ addominoplastica è l’operazione di chirurgia estetica finalizzata alla rimozione del tessuto adiposo e della pelle in eccesso causato da un rilassamento della parete muscolare addominale. L’obiettivo dell’operazione è migliorare l’aspetto dell’addome, eliminando parte dei cosiddetti “inestetismi”, in modo da far risaltare maggiormente i muscoli situati in questa sede. Questa operazione serve quindi a migliorare l’aspetto dell’addome, ma non è un trattamento per il controllo del peso corporeo.

L’addominoplastica è indicata ad esempio alle donne che sono state protagoniste di numerose gravidanze e a tutti coloro che presentano i postumi di una drastica dieta dimagrante messa in atto per curare una grave obesità.

Esistono tre tipologie principali di addominoplastica: 

  • completa (o standard)
  • parziale (o mini-addominoplastica) 
  • estesa

La scelta di quale tipo di intervento praticare dipende dalla quantità e dalla localizzazione del grasso addominale e dell’eccesso di pelle in questa zona.

Addominoplastica completa (o standard)

L’addominoplastica completa è adatta alla rimozione di ingenti quantità di tessuto adiposo e pelle. Inoltre, garantisce la possibilità di rimodellare con maggiore facilità e con buoni risultati la parete muscolare addominale.

È un’operazione che può durare anche 5 ore; in media, ne dura 3.

Addominoplastica parziale/mini

L’addominoplastica parziale è adatta a chi ha bisogno di rimuovere piccole quantità di tessuto adiposo e/o pelle in eccesso. È un’operazione che dura, in genere, un paio di ore al massimo.

Addominoplastica estesa

L’addominoplastica estesa è adatta alla rimozione di ingenti quantità di tessuto adiposo e pelle con sede sull’addome, sui fianchi e su parte della schiena. Di fatto, corrisponde a quella completa, con in più l’asportazione di tessuto adiposo dai fianchi e dalla zona lombare più prossima ai fianchi.

È un’operazione che può durare dalle 3 alle 5 ore.

Recupero

La durata del recupero da un intervento del genere dipende dal tipo di procedura a cui il chirurgo plastico ha fatto ricorso. Per operazioni complesse, come quelle  estesa, la fase di recupero può richiedere dai 3 ai 6 mesi; per operazioni più semplici, come quella parziale, invece, può richiedere 6 settimane o poco più.

Non bisogna dimenticare che, a incidere sui tempi di recupero, sono anche l’età del paziente e l’attenzione che egli pone alle raccomandazioni pre- e post-operatorie.