Eliminare la cellulite con la medicina estetica è possibile in diversi modi.

La cellulite è una malattia dell’ipoderma caratterizzata da edema interstiziale ed aumento del grasso sottocutaneo.

Il grasso collegato alla cellulite non va confuso con il grasso in eccesso dovuto all’alimentazione o alla mancanza di esercizio fisico.

Eliminare la cellulite con la medicina estetica: cause

Si ritiene che la cellulite sia dovuta dalla combinazione di diversi fattori (ormoni, genetica, microcircolo, tessuto adiposo).

Vi sono, inoltre, molti fattori considerati aggravanti quali:

  • vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido;
  • alimentazione errata;
  • abbigliamento non idoneo;
  • stress e fumo;
  • sovrappeso.

Eliminare la cellulite con la medicina estetica: trattamenti

Quando la cellulite arriva ad uno stadio irreversibile, è necessario ricorrere a trattamenti estetici ed alla chirurgia nei casi più gravi.

Per risultati migliori e permanenti, esistono tecniche specificamente progettate per trattare la cellulite.

Tra queste, prendiamo in considerazione in questa sede carbossiterapia, mesoterapia e liposuzione.

Eliminare la cellulite con la medicina estetica: carbossiterapia

La carbossiterapia, nata negli anni 30 in Francia per il trattamento delle arteriopatie, è una tecnica che consiste nella somministrazione per via sottocutanea di anidride carbonica gassosa a scopo terapeutico.

E’ utilizzata sia per combattere problemi circolatori che inestetismi cutanei nell’ambito della medicina estetica non chirurgica.

Come funziona

In medicina estetica la somministrazione di anidre carbonica avviene tramite iniezioni utilizzando aghi molto sottili, del diametro di 0,3 mm, da parte di un medico specializzato che ne stabilisce velocità e quantità.

Il gas passa, quindi, attraverso il sangue e viene eliminato per via respiratoria. In questo breve passaggio attraverso il nostro corpo l’anidride carbonica è in grado di agire a diversi livelli.

Azioni

L’anidride carbonica nel derma agisce:

  •  sulla circolazione, determinando una vasodilatazione;
  • sul grasso con effetto sia meccanico, dato dall’immissione del flusso gassoso stesso, che chimico, con effetto lipolitico indiretto;
  • sulla cute agendosulle cellule responsabili della produzione di fibre elastiche, collagene e acido ialuronico.

Vantaggi

La carbossiterapia non è invasiva, è sicura, è atossica, è anallergica, è veloce ed assicura risultati visibili e durevoli nel tempo.

Efficacia

Per ottenere risultati apprezzabili è necessario eseguire cicli terapeutici composti da diverse sedute.

L’intervallo di tempo tra una seduta e l’altra, così come il numero di sedute da eseguire dipendono sia dal tipo di patologia/inestetismo che si deve trattare sia dalla risposta.

La carbossiterapia può provocare alcuni effetti collaterali di lieve entità come dolore durante il trattamento, sensazione fastidiosa iniettando l’anidride carbonica, indolenzimento cutaneo e comparsa di piccoli lividi nei punti d’iniezione. Tali effetti tendono ad autorisolversi in breve tempo.

Controindicazioni

Questo tipo di trattamento risulta controindicato in caso di insufficienza respiratoria cronica, insufficienza renale ed epatica, patologie cardiache ed insufficienza cardiaca, diabete, anemia grave, trattamenti in corso con inibitori dell’anidrasi carbonica e gravidanza.

Mesoterapia

La mesoterapia consiste nell’iniettare nel mesoderma (da qui, il nome mesoterapia) minime quantità di acido ialuronico che, per mezzo di aghi sottilissimi, esplicano la propria azione penetrando nella zona interessata.

La mesoterapia in campo estetico è utilizzata soprattutto per contrastare gli inestetismi sia della cellulite che del viso.

Nel primo caso. ciò avviene contribuendo alla eliminazione del ristagno dei liquidi (edema) e degli accumuli adiposi.

Nel secondo caso, la mesoterapia elasticizza la pelle e contrasta in maniera efficace l’invecchiamento cutaneo.

Come funziona

La metodica è oggi così raffinata che consente di intervenire con microiniezioni nello strato superficiale del derma con un solo ago sottilissimo, senza andare a toccare i vasi capillari né le zone nervose sottostanti.

Azioni

La mesoterapia aiuta a nutrire e ringiovanire, a stimolare l’attività cellulare e la produzione di collagene ed elastina. Il trattamento, quindi, riduce gli effetti dell’invecchiamento sulla pelle.

Vantaggi

Il vantaggio di questa tecnica consiste nel poter utilizzare dosi ridotte di principio attivo che si diffondono nei tessuti sottostanti e persistono per più tempo.

Da questo derivano vantaggi quali l’effetto prolungato nel tempo ed il ridotto coinvolgimento di altri organi, riducendo il rischio di effetti collaterali.

Efficacia

In genere, con un’unica seduta mesoterapica non si possono notare miglioramenti significativi. Si consiglia un ciclo di 4-6 trattamenti a intervalli di 2-4 settimane.

Effetti collaterali

Le iniezioni con acido ialuronico possono dare alcuni effetti collaterali che includono reazioni allergiche, arrossamento della pelle, gonfiore localizzato subito dopo il trattamento.

Trattandosi di reazioni allergiche, tali manifestazioni non compaiono immediatamente, ma dopo più trattamenti.

Controindicazioni

Essenzialmente non ci sono controindicazioni, a meno che non si abbia avuto in passato reazioni avverse o reazioni allergiche ai prodotti che vengono iniettati.

Le possibili controindicazioni, dunque, dipendono dal tipo di prodotto usato, non dalla metodica in sé.

Liposuzione

La liposuzione è una procedura chirurgica utilizzata per rimodellare l’estetica del corpo, eliminando per aspirazione i depositi di grasso resistenti all’azione dimagrante di dieta ed esercizio fisico.

L’intervento di liposuzione non dev’essere considerato un metodo semplice ed alternativo per perdere peso, bensì una vera e propria procedura chirurgica.

Ci si può ricorrere solo quando i classici interventi di natura cosmetica, dietetico-comportamentale e di medicina estetica non hanno prodotto i risultati attesi in termini di riduzione delle adiposità localizzate.

Teoricamente si dovrebbe applicare questa tecnica a coloro che hanno grasso accumulato in punti specifici ma con peso stabile e ottimale.

La liposuzione consente di eliminare insieme al grasso anche la cellulite.

Esistono diverse tecniche di esecuzione di un intervento di liposuzione.

Liposuzione secca

I grassi vengono rimossi grazie all’intervento manuale del chirurgo, che manovra una cannuccia all’interno del corpo, ed aspirati tramite un apparato specifico.

Questa tecnica è poco praticata per il maggior rischio di lividi e di sanguinamento.

Liposuzione assistita da ultrasuoni

Si utilizza una cannula che trasmette ultrasuoni all’interno del corpo per far “esplodere” le cellule di grasso che successivamente saranno rimosse con aspirazione.

Risulta essere una tecnica più lenta rispetto alla tradizionale liposuzione, ma con minor rischio di tumefazioni o ematomi verificandosi meno perdita di sangue.

Liposuzione assistita di tipo meccanico

E’ simile alla liposuzione tradizionale, ma si utilizza una cannula specifica con movimento automatizzato, che sostituisce quello manuale del chirurgo. Ciò consente minore affaticamentodell’operatore e quindi maggiore precisione e maggiore quantità di grasso asportata.

Liposuzione tumescente

Comporta l’infiltrazione nel tessuto adiposo di grandi volumi di una soluzione sterile contenente anestetico e successiva aspirazione del grasso così tumefatto.

Ha il vantaggio di ridurre il rischio di emorragie durante l’intervento, gonfiore, lividi e dolore post-operatori, pur richiedendo più tempo rispetto al metodo tradizionale.

Liposuzione assistita con il Laser

Questa tecnica è preceduta da una infiltrazione tumescente con soluzione salina e si avvale dell’uso del laser a bassa potenza seguito dall’aspirazione con una cannula.

Il laser viene appositamente utilizzato per colpire solo ed esclusivamente le cellule adipose, proteggendo il tessuto muscolare e nervoso e riducendo ecchimosi e sanguinamenti. Questo perché contemporaneamente cauterizza la zona nella quale viene eseguita la liposuzione.

Azioni

La liposuzione elimina il grasso corporeo in corrispondenza dei cosiddetti punti critici, ovvero addome, fianchi, cosce, glutei e braccia. Modella e definisce, inoltre, le aree del corpo trattate (in tal caso si parla di liposcultura).

Vantaggi

La liposuzione offre un vantaggio non solo estetico, ma anche nei confronti della salute e dell’umore. Ritrovare, infatti, una linea piacevole ed equilibrata è molto importante anche per l’aspetto psicologico, per potenziare l’autostima e la sicurezza di sé.

Efficacia

I risultati possono essere duraturi se il paziente mantiene uno stile di vita sano, seguendo una dieta equilibrata e svolgendo regolare esercizio fisico.

Effetti collaterali

E’ importante non sottovalutare questo intervento rivolgendosi a medici non specialisti che eseguono interventi a basso costo in strutture non autorizzate.

Si tratta, infatti, di una procedura chirurgica in cui le complicanze (infezione, ematomi) ed i rischi sono rari, ma possono accadere. Sono agevolmente risolti solo se vengono rispettate le condizioni predette.

Controindicazioni

La liposuzione è sconsigliata a diabetici, cardiopatici e soggetti con disturbi renali e difficoltà di coagulazione. Varici, flebite e capillari molto evidenti sono, inoltre, altri possibili ostacoli.

Dott. Juri Tassinari Chirurgo Plastico a Bologna[Fonte: DossierSalute.com]