Perché si invecchia? Come mantenersi giovani e belli

Perché si invecchia? Come mantenersi giovani e belli

Dottore perché si invecchia? Come posso mantenermi giovane e bella? Le creme hanno una loro funzione? Quali vanno meglio su di me? Perché si formano le rughe? Si possono rimuovere?

Queste sono le domande più ricorrenti durante un incontro con una paziente media.

La mia risposta è più o meno la medesima e vorrei condividerla con voi; anche perché può essere che tra voi ci sia qualcuno che si pone le stesse domande.

Inizio a spiegare come è suddivisa la cute, perché per capire come mai si invecchia, credo sia indispensabile sapere come sia fatta. E’ suddivisa in tanti strati, grossolanamente in tre: Epidermide, derma ed ipoderma.

Come si può apprezzare dall’immagine, la cute è un organo ed è piuttosto articolato.

E’ la nostra “corazza”, che ci aiuta a proteggerci da agenti esogeni, come microbi, agenti chimici ed agenti fisici. Ha anche tante altre funzioni, come per esempio omeostasi, funzione comunicativa…

Tutte queste aggressioni, nel tempo un po’ vanno ad intaccare quella che è la normale composizione anatomica.

Inoltre, sempre nel corso della nostra vita, alcune cellule deputate a produrre sostanze fondamentali per donare idratazione e sostegno, come per esempio i fibroblasti, lavorano meno, diventano “pigri”. Donando una cute più “stanca”, meno compatta e più asciutta, in poche parole disidratata e vecchia.

Già con queste poche basi i consigli molto utili ed immediati che dico durante la visita medica, è proprio quello di:

  • Bere tanto, anche una bottiglia al mattino ed una al pomeriggio; ricorda che il 70% circa del nostro peso corporeo è di acqua.
  • Protezione solare alta, soprattutto sul volto, per evitare che il sole, “asciughi” la cute
  • Iniziare con la Medicina Estetica già a 30-40 anni. Poco, ma spesso, il lavoro continuo nel tempo rallenta quelli che sono i processi d’invecchiamento del chronophotoaging.

L’esempio che mi piace dire alle mie pazienti è questo: una piantina va idratata quotidianamente per tenerla vigorosa e in salute.

La nostra cute ha bisogno di essere trattata bene e idratata. Questo lo si può fare tramite i biorivitalizzanti e bioristrutturanti.

Se vi piacciono gli esempi, ve ne dirò un altro: la biorivitalizzazione è come mettere la crema direttamente nello strato in cui serve.

Come potete immaginare la crema ha una capacità di penetrazione limitata. Eseguendo trattamenti di biorivitalizzazione, si va ad inserire sostanze idratanti, come acido ialuronico, vitamine ecc, nello strato dermico, dove occorre, tramite la tecnica mesoterapica.

Tutto questo, donerà un aspetto giovane e idratato, riducendo l’insorgenza delle rughe e tenendo una cute omogenea nel tempo.

Altro trattamento medico che dona un aspetto più giovane e stimola le cellule fibroblasti, perciò una stimolazione endogena, lo si può eseguire senza aghi, tramite uno strumento che ha suscitato parecchio successo: Plasmage.

Questo strumento, rilasciando una piccola scarica elettrica, appena percepibile, apre dei canali sulla superficie cutanea, riuscendo a fare penetrare un siero che si applica sulla cute. Siero fortemente idratante, il quale già con la prima seduta, dona una cute compatta, omogenea, più liscia, leviga le rughe sottili e crea un mini effetto lifting, andando a stimolare, con le successive sedute, i fibroblasti.

Spero di avere dato qualche suggerimento per affrontare al meglio la stagione estiva.

Contattatemi se vi fossero domande e/o suggerimenti per questo articolo o per i futuri.

Buona Estate a Tutti!

2018-12-04T17:44:10+00:00giugno 20th, 2018|Medicina estetica, News|
WhatsApp WhatsApp