Blog

Mastoplastica additiva intervento più richiesto

Ecco l’intervento di chirurgia estetica più richiesto al mondo: la mastoplastica additiva. L’aumento volumetrico delle mammelle è anche in Italia l’intervento più desiderato e realizzato nelle sale operatorie dei chirurghi estetici. L’intervento si esegue in anestesia generale e prevede al massimo una notte di degenza, ma spesso si riesce a fare in day surgery; ovvero si arriva in clinica al mattino ed alla sera si può tornare a casa. Rimarranno posizionati i due drenaggi di aspirazione per 24-48 ore al massimo ed il risultato definitivo lo si apprezzare in pochi mesi. Le protesi che andranno ad essere alloggiate hanno diverse forme e volumi. Perciò è molto importante la visita pre-operatoria per stabilire la forma ed il volume e soprattutto la collocazione: retro-ghiandolare o retro-muscolare. L’accesso per l’inserimento della protesi può avvenire tramite il solco mammario oppure dall’areola. Esistono diverse case produttrici di protesi. Le complicanze sono quelle che si possono avere come per ogni intervento chirurgico: sierosi, ematomi, infezioni e contratture capsulari. Si può tornare al lavoro già dopo pochi giorni. L’attività sportiva deve essere graduale e dopo circa un mese dall’intervento. La mastoplastica additiva non ha stagionalità, ovvero può essere eseguito in tutte le stagioni. Le medicazioni vanno eseguite quotidianamente per al massimo una decina di giorni. Occorrerà indossare una fascia per tenere verso il basso le protesi ed evitare quindi una possibile risalita delle protesi verso l’alto. Evitare reggiseno con il ferretto per un paio di mesi, ma utili quelli sportivi.

Vai all’articolo
2019-06-05T15:11:31+00:0011 Novembre 2017|News|
WhatsApp WhatsApp